Con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale accedi ai servizi online della Pubblica Amministrazione

SPID è il sistema di autenticazione che permette a cittadini ed imprese di accedere a moltissimi servizi online della pubblica amministrazione con un’identità digitale unica.

L’identità digitale SPID è costituita da normalissime credenziali (nome utente e password) che vengono rilasciate all’utente e che permettono l’accesso a tutti i servizi online, quali ad esempio quelli messi a disposizione ai cittadini e imprese dall’INPS e dall’Agenzia delle Entrate.

Sono moltissime le Pubbliche Amministrazioni che consentono la fruizione di servizi online mediante l’accesso con SPID.

Con l’identità digitale SPID, si potrà accedere ai siti istituzionali della Pubblica Amministrazione, autenticandosi con un’unica chiave di accesso (username e password), per poter svolgere moltissime attività che variano in funzione dell’Amministrazione.

Il vantaggio di avere una identità digitale SPID sta proprio in questo: l’autenticazione non varierà più da sito a sito, obbligando l’utente a ricordare decine di credenziali di accesso, ma sarà unica per tutti i siti della Pubblica Amministrazione.

Questo sistema soprattutto negli ultimi mesi ha rivoluzionato l’offerta dei servizi Online della Pubblica Amministrazione che in questo modo evitano ai cittadini ed alle imprese di recarsi presso gli sportelli pubblici, anzi, molti servizi online, vengono erogati soltanto se si possiede una identità digitale SPID.

Per ottenere le tue credenziali SPID è necessario rivolgersi ad uno degli Identity provider autorizzati, e seguire le indicazioni Online che gli stessi mettono a disposizione per ottenere l’identità digitale SPID.

Ad esempio Infocert ha una procedura molto semplice che potrai svolgere anche online per ottenere velocemente l’identità digitale SPID.

Ma puoi consultare altri fornitori autorizzati al rilascio dell’identità digitale SPID.

Ogni fornitore del servizio di identità digitale SPID, ha le sue regole per il relativo rilascio, quindi, una volta scelto l’Identity provider autorizzato sarà necessario seguire le relative istruzioni.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *